Archivio mensile novembre 2017

Quesito – Spese per intermediazioni immobiliare

22 novembre 2017

Dal 1 gennaio 2007 le provvigioni corrisposte agli intermediari del settore immobiliare sono detraibili per una quota pari al 19% della spesa, relativamente ad un valore massimo di 1.000 euro, a patto che l’unità immobiliare acquistata venga adibita ad abitazione principale. L’agevolazione è prevista anche per l’acquisto di altri diritti reali, come, ad continua la lettura

Quesito – Assegno di mantenimento

17 novembre 2017

Le somme periodiche corrisposte al coniuge, nel rispetto di quanto stabilito da un provvedimento dell’autorità giudiziaria, a seguito di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili, sono deducibili dal reddito complessivo. Se la somma prevista dal provvedimento comprende anche la quota di mantenimento dei figli senza determinarla esplicitamente si presume che tale quota sia pari al 50% del valore complessivo. Risulta necessario identificare tale quota in quanto la somma destinata al continua la lettura

Quesito – Acconti di novembre 2017

14 novembre 2017

Purtroppo la seconda rata degli acconti d’imposta in scadenza il prossimo 30 novembre non è rateizzabile. In questo caso è opportuno valutare se vi sia la possibilità di un ricalcolo basato sul metodo previsionale. Gli acconti per il 2017 sono infatti calcolati sul minore valore tra le imposte a debito per l’anno 2016 e le imposte a debito che risulteranno continua la lettura

Quesito – Spese per asilo nido

8 novembre 2017

Attualmente è prevista una specifica detrazione fiscale a favore dei genitori che pagano le rette per la frequenza dell’asilo nido dei propri figli. Tale detrazione è pari al 19% della spesa su un importo massimo di 632 euro annui per ogni figlio. Pertanto il beneficio massimo ottenibile in termini di risparmio di imposta ammonta ad euro 120,08 per ogni figlio (il 19% di euro 632). La normativa non prevede limiti relativamente alla natura giuridica della struttura ospitante per cui si ritiene che la detrazione valga per tutti gli asili nido, pubblici e privati. Come per la maggior continua la lettura

Quesito / Cure termali

3 novembre 2017

L’Agenzia delle Entrate ha più volte affermato che le cure termali sono detraibili come spese sanitarie. Il contribuente, per ottenere la detrazione, deve essere in possesso di una prescrizione medica in quanto è necessario dimostrare il collegamento tra la patologia del paziente e le cure termali. Si precisa che, sempre a parere dell’Agenzia delle Entrate, non continua la lettura