Quesito / Donazioni ad associazioni sportive

27 ottobre 2017

La normativa vigente prevede esplicitamente la possibilità di detrarre le erogazioni liberali fatte dalle persone fisiche a favore delle associazioni sportive dilettantistiche. Mettendo insieme normativa e prassi il funzionamento di questa detrazione è sintetizzabile come segue. Risulta possibile ridurre l’Irpef dovuta per un importo pari al 19% della donazione effettuata fino ad un valore massimo di euro 1.500. Nel caso del quesito lo sconto ottenibile è pari ad euro 95,00 (19% di euro 500,00). Il beneficio massimo ottenibile è di euro 285,00 (19% di euro 1.500,00). La donazione deve essere destinata ad associazioni sportive dilettantistiche che hanno ottenuto il riconoscimento del Coni. Il versamento deve essere fatto tramite banca o ufficio postale. Sono pertanto ammissibili l’uso di carte di credito, bancomat e assegni non trasferibili intestati alle associazioni destinatarie del versamento. Per la detrazione è necessario essere in possesso della ricevuta di versamento. Si ricorda infine che il versamento non deve essere in nessun caso fatto a titolo di corrispettivo o per far fronte ad obblighi associativi. Pertanto non rientrano nella definizione di erogazione liberale, a titolo esemplificativo, le quote di partecipazione ai corsi e le quote associative.